TALK ABOUT RECORDS OSPITE DI ROCCE ROSSE BLUES

Sardinia_Blues_Night_Rocce_ROSSE

TALK ABOUT RECORDS quest’anno sarà ospite del prestigioso festival Rocce Rosse Blues.
Sullo storico palco che dal 1991 ha ospitato nomi storici del blues, del rock’n’roll, del jazz mondiale, inserita nel programma 2017 tra il concerto di Goran Bregović e quello di VINICIO CAPOSSELA / Marc Ribot, dopo il concerto degli YES (official) e prima di quello di Stefano Bollani, la nostra etichetta sarà protagonista della Sardinian Blues Night, in programma martedì 1 Agosto 2017.

Una serata completamente dedicata alla musica blues prodotta in Sardegna che quest’anno è rappresentata dall’etichetta indipendente TALK ABOUT RECORDS, fondata nel 2008 e con l’attivo la pubblicazione di oltre venti dischi e la produzione di svariati festival e tour.

Sul palco del piazzale Scogli Rossi di Arbatax, reduci dalla pubblicazione dell’acclamato nuovo album “Rougarou”, i KING HOWL, preceduti dalla rivelazione blues made in Sulcis DON LEONE, protagonisti di una delle ultime uscite dell’etichetta, il fortunato “Welcome to South West“, e dalla nuova promessa del blues isolano Andrea Cubeddu, già protagonista di festival firmati Talk About come VULCANI – Blues nel Montiferru.

Potete acquistare i biglietti della “Sardinian Blues Night da questo link
Ulteriori informazioni sul sito ufficiale di Rocce Rocce Blues: www.roccerosse.it

ROCCE ROSSE BLUES | SARDINIAN BLUES NIGHT
KING HOWL – DON LEONE – ANDREA CUBEDDU
Martedì 1 Agosto 2017, Ore 21:30
Piazzale Scogli Rossi, Arbatax

Rocce_Rosse_TOTAL .jpg

KING HOWL
I King Howl si formano a Cagliari nel novembre 2009. Suonano HEAVY BLUES: I suoni della prima metà del novecento di gente come Son House, Howlin’ Wolf e Robert Johnson, vengono filtrati assumendo nuove forme, incorporando gli stili dello stoner rock, della psichedelia, in un crossover elaborato in maniera spontanea, teso a rendere il live – set un flusso di suono mai interrotto, che muta ad ogni brano parlando la lingua del blues con accento sempre diverso. La band ha all’attivo un E.P di tre brani uscito nel 2010, il disco d’esordio “King Howl Quartet”, prodotto da Talk About Records nel 2012 e distribuito e promosso in tutta Europa da Go Down Records, il “Truck Stop Ep” composto da quattro tracce e licenziato nel 2014, e la nuova prova sulla lunga distanza, un disco intitolato “Rougarou” e composto da 10 brani. Quest’ultima fatica, sintesi sonora delle esperienze maturate on the road dalla band, viene pubblicata nel luglio 2017 grazie agli sforzi congiunti delle sarde Talk About Records, Electric Valley Records e Reeson, marchio con cui la band collabora fin dagli esordi. Fin dalla propria formazione i King Howl vantano inoltre una copiosa attività live, che li ha portati su tantissimi palchi nazionali e internazionali (Germania, Austria, Repubblica Ceca, Svizzera, Ungheria, Belgio, Francia) e li ha visti partecipare a numerosi festival internazionali come il Duna Jam, Time in Jazz (Berchidda), Pietrasonica Festival (Udine), Mamma Blues (Nureci), Crumble Fight Festival (Nantes), Swanflight Festival (Schwandorf), Maximum Festival (Treviso), Freiburg Fuzz Fest (Friburgo in Brisgovia), opener per Fatso Jetson, Yawning Man, Greenleaf, My Sleeping Karma, Siena Root, Bob Margolin.

DON LEONE
Chitarra slide, battiti di mani e voci rauche e una valigia per tenere il tempo. Il progetto Don Leone nasce dall’unione tra Donato Cherchi, rapper e cantante blues e Matteo Leone, chitarrista e polistrumentista. Dopo aver collaborato principalmente nei progetti di Donato alias Donnie Blues/Rap, e separatamente fatto esperienza sui palchi e i locali della Sardegna e Italia, i due decidono di formare un duo blues, stabile e attivo nel panorama isolano.Pubblicato il loro EP d’esordio: Welcome to the south-west, vanno di città in città a far sentire il suono delle strade di campagna del Sulcis, che sono piene di incroci, come quelle paludose delle storie del blues.

ANDREA CUBEDDU
Andrea Cubeddu è un giovanissimo cantautore blues del ’93 di origine sarda, che si muove fra i rigagnoli del Delta Blues, e gli gira intorno, con sicurezza, competenza e un fervore profano. Uno di quei bluesman che vive il Bues nella maniera più autentica e viscerale e lo suona con intensa passione, esibendosi con la sua chitarra e con la sua voce ovunque possa farlo. Il 13 maggio esce il suo primo album, Jumpin’ Up And Down, una raccolta di 12 brani autografi, un viaggio tra episodi di vita quotidiana e storie di un’antica terra, la Barbagia, il cuore della Sardegna.

Annunci

VULCANI presenta AMADA

amada-03.jpg

Prima di tornare con la terza edizione, in programma tra la fine di luglio e gli inizi di agosto 2016, VULCANI ha il piacere di presentarvi un evento fuori cartellone, grazie al quale, per una volta, si abbandonerà la traccia stilistica blues della rassegna in favore di un concerto speciale, dedicato a una produzione originale che unisce la musica della Sardegna alla tradizione occitana dei trovatori, filtrando queste due importanti musiche attraverso l’improvvisazione e il jazz.

E’ con piacere che vi invitiamo al concerto del trio AMADA.

AMADA è una produzione originale che dal 2012 vede insieme due musicisti sardi, Nico Casu e Gianluca Dessi’, da anni attivi nel campo della musica popolare, e Renat Sette, erede della tradizione occitana dei trovatori. Il duo sardo formatosi nel 2011 come Elva Lutza è riuscito a catalizzare l’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori: una proposta fresca e nuova che mescola tradizione folk (con particolare attenzione alla musica balcanica e sarda) e improvvisazione jazzistica. Vincitori del Premio Andrea Parodi nel 2011, e, nel 2015, del Premio Mario Cervo, proprio con il disco Amada. Renat Sette è cantante dell’Alta Provenza, forse il più carismatico fra gli esponenti del revival della musica provenzale. Conosciuto per le sue performances a-capella e per le collaborazioni con i gruppi musicali dei paesi del mediterraneo.

AMADA nasce dalla stima reciproca, dalla voglia di confronto, dalla volontà di dare nuovo soffio e stimoli alle musiche di tradizione. Buona parte della produzione è dedicata ai repertori sacri e para-liturgici della Sardegna e dell’Occitania. Sorprendente e convincente la ricchezza dei repertori musicali della Provenza e della Sardegna, straordinario l’incontro tra il canto tradizionale e l’improvvisazione jazzistica. Ne deriva un concerto affascinante dai molti accenti, fuori dal tempo eppure contemporaneo, minoritario e parimenti universale.

Assistere al Concerto di Amada – come accade per VULCANI – significa godere di buona musica, gustare il buon cibo proposto dall’Antica Dimora del Gruccione, rilassarsi in una preziosa atmosfera conviviale, magari degustando un bicchiere di vino o una birra.

Vulcani presenta: AMADA in concerto
Venerdì 1 Luglio 2016, Ore 20:00
Antica Dimora del Gruccione, Via Michele Obinu 31, Santu Lussurgiu

COSTO – 25,00 € a persona
(Ingresso, Cena informale, Prima consumazione)

PRENOTAZIONI (Posti limitati)
Tel: 0783 552035 | Mail: info@anticadimora.com

TALK ABOUT RECORDS AL TIME IN JAZZ 2015!

rog-showcase-tijTalk About Records è lieta di annunciare la partecipazione all’edizione 2015 di Time in Jazz, famosissimo festival diretto dal 1988 dal trombettista Paolo Fresu a Berchidda (SS).

Domenica 16 agosto River of Gennargentu sarà protagonista di uno showcase-aperitivo in programma alle 19:30 presso il Museo del vino. Vi aspettiamo li con le copie della ristampa di “Taloro Ep” e tutte le altre produzioni Talk About.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale di Time in Jazz: www.timeinjazz.it