LIVE ON TAPE | SPLIT SERIES VOL.1

1_Live-on-Tape-header

Talk About Records è lieta di annunciare l’uscita del primo volume della nuova collana Live on Tape Split Series. Una serie di cassette che racchiuderanno, in ogni loro uscita, le performance live di due artisti. Un format d’ascolto iconico come quello delle Tapes ospiterà delle esclusive registrazioni di musica blues e Rock’n’Roll, catturate dal vivo ed impresse su nastro. Si comincia con il bluesman barbaricino River of Gennargentu e la One Man Band statunitense Lone Wolf.

Su un lato la musica di River of Gennargentu, catturata in una registrazione che restituisce fedelmente la dimensione live del blues singer di Barbagia, intima, bruciante, e carica di pathos. Sull’altro Il live sanguigno della One Man Band Lone Wolf, sospeso tra blues e country, punk e psychobilly.

300 Cassette nere in edizione limitata racchiuse in una cover di cartone, assemblate e numerate a mano. Download digitale degli Mp3 incluso in ogni uscita. La cassetta non verrà ristampata, quindi non perdere l’opportunità di portare a casa dell’ottimo live blues su nastro!

Ascolta lo Split e ordina la tua copia cliccando qui

River of Gennargentu
La musica di River of Gennargentu sembra arrivare direttamente dalle Hills più remote del Mississippi. Il suono è cupo, meditativo, oscuro: gli elementi del country blues sono mescolati in un blend personale, subito riconoscibile. Ha esordito nel 2015 con Taloro Ep, disco già diventato cult tra gli amanti del genere.

Lone Wolf OMB
Lone Wolf è un Lupo solitario di Miami, Florida. É un ONE MAN BAND. Bruno Esposito suona diversi strumenti contemporaneamente. Nel suo stile esecutivo è miscelato il suo amore per il blues, per la musica dei monti Appalachi, ma anche per il punk. Il battito del suo pollice sulla chitarra, il soffio dell’armonica, il banjo che suona vigoroso, la sua voce cruda e aspra e il suo stile ritmico arrivano dritti al cuore, ai piedi, alla testa, ai fianchi.



Talk About Records is pleased to announce the release of the first volume of the new Live on Tape Split Series. One cassette tape will contain, in each release, the live performances of two artists. An iconic listening format that will host exclusive Blues and Rock’n’Roll recordings, captured live and engraved on tape. The series starts now with the Sardinian bluesman River of Gennargentu and the American One Man Band Lone Wolf.

On one side the River of Gennargentu’s music, captured in a recording that faithfully reproduces the live dimension of the blues singer of Barbagia, intimate and full of pathos. On the other side the energetic performance of the One Man Band Lone Wolf, suspended between blues and country, punk and psychobilly.

300 Limited Edition black Cassette enclosed in a cardboard cover, assembled and numbered by hand. Mp3 Digital Download included. The cassette will not be re-issued, so don’t lose your opportunity to bring home some live blues on tape!

Stream the album and order your copy here

River of Gennargentu
River of Gennargentu is the new country hill bluesman Hero. In his music country blues elements are combined in a new, personal mix. The sound is dark, meditative, hypnotic. River Of Gennargentu returns to the sources of the blues with a stripped down, instinctive, ancestral sound.

Lone Wolf OMB
Lone wolf is a one-man band from Miami, Florida, that consists of Bruno Esposito playing various instruments simultaneously. His thumb thumping, harp blowing, vigorous banjo playing, raw, raspy vocals and rhythmic style is likely to excite all your senses. His love for the blues, Appalachian music and Punk really stand out in his music.


Squared Cover

LIVE ON TAPE – SPLIT SERIES VOL.1
RIVER OF GENNARGENTU / LONE WOLF OMB

 

River of Gennargentu live at Museo Ex Casa Lai 
Gavoi, Sardinia, December 28th, 2015

1. I Need To Move; 2. Jump Baby Jump (Jessie Mae Hemphill); 3. Poor Black Mattie (RL Burnside); 4. Between Troubled Waters; 5. Hard Times Killin’ Floor (Skip James) / Goin’ Down South (RL Burnside) / My Mind Wandering; 6. Someday Baby (Hammie Nixon, Sleepy John Estes); 7. Rivers

Lone Wolf OMB live at Mini-Theater de Melkbus
Dordrecht, Netherlands, June 3rd, 2015

1. Swamp Hermit; 2. Up the river; 3. Growling At The Moon Again; 4. Coal Black Maddie; 5. Flat Spell Blues; 6. Band Aid Blues; 7. Dream Sea; 8. Down At The Tracks; 9. Little Black Crow; 10. Canned Catfish Blues

Lone Wolf OMB Photo by Alex Bartole
River of Gennargentu Photo by Elena Cabitza
Artwork by Elena Cabitza

Annunci

TALK ABOUT RECORDS OSPITE DI ROCCE ROSSE BLUES

Sardinia_Blues_Night_Rocce_ROSSE

TALK ABOUT RECORDS quest’anno sarà ospite del prestigioso festival Rocce Rosse Blues.
Sullo storico palco che dal 1991 ha ospitato nomi storici del blues, del rock’n’roll, del jazz mondiale, inserita nel programma 2017 tra il concerto di Goran Bregović e quello di VINICIO CAPOSSELA / Marc Ribot, dopo il concerto degli YES (official) e prima di quello di Stefano Bollani, la nostra etichetta sarà protagonista della Sardinian Blues Night, in programma martedì 1 Agosto 2017.

Una serata completamente dedicata alla musica blues prodotta in Sardegna che quest’anno è rappresentata dall’etichetta indipendente TALK ABOUT RECORDS, fondata nel 2008 e con l’attivo la pubblicazione di oltre venti dischi e la produzione di svariati festival e tour.

Sul palco del piazzale Scogli Rossi di Arbatax, reduci dalla pubblicazione dell’acclamato nuovo album “Rougarou”, i KING HOWL, preceduti dalla rivelazione blues made in Sulcis DON LEONE, protagonisti di una delle ultime uscite dell’etichetta, il fortunato “Welcome to South West“, e dalla nuova promessa del blues isolano Andrea Cubeddu, già protagonista di festival firmati Talk About come VULCANI – Blues nel Montiferru.

Potete acquistare i biglietti della “Sardinian Blues Night da questo link
Ulteriori informazioni sul sito ufficiale di Rocce Rocce Blues: www.roccerosse.it

ROCCE ROSSE BLUES | SARDINIAN BLUES NIGHT
KING HOWL – DON LEONE – ANDREA CUBEDDU
Martedì 1 Agosto 2017, Ore 21:30
Piazzale Scogli Rossi, Arbatax

Rocce_Rosse_TOTAL .jpg

KING HOWL
I King Howl si formano a Cagliari nel novembre 2009. Suonano HEAVY BLUES: I suoni della prima metà del novecento di gente come Son House, Howlin’ Wolf e Robert Johnson, vengono filtrati assumendo nuove forme, incorporando gli stili dello stoner rock, della psichedelia, in un crossover elaborato in maniera spontanea, teso a rendere il live – set un flusso di suono mai interrotto, che muta ad ogni brano parlando la lingua del blues con accento sempre diverso. La band ha all’attivo un E.P di tre brani uscito nel 2010, il disco d’esordio “King Howl Quartet”, prodotto da Talk About Records nel 2012 e distribuito e promosso in tutta Europa da Go Down Records, il “Truck Stop Ep” composto da quattro tracce e licenziato nel 2014, e la nuova prova sulla lunga distanza, un disco intitolato “Rougarou” e composto da 10 brani. Quest’ultima fatica, sintesi sonora delle esperienze maturate on the road dalla band, viene pubblicata nel luglio 2017 grazie agli sforzi congiunti delle sarde Talk About Records, Electric Valley Records e Reeson, marchio con cui la band collabora fin dagli esordi. Fin dalla propria formazione i King Howl vantano inoltre una copiosa attività live, che li ha portati su tantissimi palchi nazionali e internazionali (Germania, Austria, Repubblica Ceca, Svizzera, Ungheria, Belgio, Francia) e li ha visti partecipare a numerosi festival internazionali come il Duna Jam, Time in Jazz (Berchidda), Pietrasonica Festival (Udine), Mamma Blues (Nureci), Crumble Fight Festival (Nantes), Swanflight Festival (Schwandorf), Maximum Festival (Treviso), Freiburg Fuzz Fest (Friburgo in Brisgovia), opener per Fatso Jetson, Yawning Man, Greenleaf, My Sleeping Karma, Siena Root, Bob Margolin.

DON LEONE
Chitarra slide, battiti di mani e voci rauche e una valigia per tenere il tempo. Il progetto Don Leone nasce dall’unione tra Donato Cherchi, rapper e cantante blues e Matteo Leone, chitarrista e polistrumentista. Dopo aver collaborato principalmente nei progetti di Donato alias Donnie Blues/Rap, e separatamente fatto esperienza sui palchi e i locali della Sardegna e Italia, i due decidono di formare un duo blues, stabile e attivo nel panorama isolano.Pubblicato il loro EP d’esordio: Welcome to the south-west, vanno di città in città a far sentire il suono delle strade di campagna del Sulcis, che sono piene di incroci, come quelle paludose delle storie del blues.

ANDREA CUBEDDU
Andrea Cubeddu è un giovanissimo cantautore blues del ’93 di origine sarda, che si muove fra i rigagnoli del Delta Blues, e gli gira intorno, con sicurezza, competenza e un fervore profano. Uno di quei bluesman che vive il Bues nella maniera più autentica e viscerale e lo suona con intensa passione, esibendosi con la sua chitarra e con la sua voce ovunque possa farlo. Il 13 maggio esce il suo primo album, Jumpin’ Up And Down, una raccolta di 12 brani autografi, un viaggio tra episodi di vita quotidiana e storie di un’antica terra, la Barbagia, il cuore della Sardegna.