SPISEDDADURA 2017 | XI EDIZIONE

21105780_1929413727320447_3432994862870518739_n

Sabato 2 dicembre 2017 la Famiglia Orro rinnova un’importante tradizione: quella de Sa Spiseddadura: Il rito tradizionale della spillatura della Vernaccia di Oristano che, secondo antica tecnica, utilizza una porzione di canna sapientemente selezionata, su piseddu, da inserire in appositi fori praticati nelle botti per permettere la spillatura del prezioso vino, diventa l’occasione con cui la Famiglia Orro apre le porte della propria azienda a chi ne voglia scoprire le ricchezze, attraverso una serata dedicata alla vernaccia di Oristano in dialogo con la musica blues, la letteratura, la cultura locale e il buon cibo.

Sa Spiseddadura sarà occasione di conoscenza della cultura rurale, di circolazione del sapere degli anziani, di contatto tra i giovani del territorio e la tradizione, di confronto costruttivo tra piccole ma importanti realtà locali del nostro territorio. Presso la Azienda Orro i visitatori potranno prendere parte al rito dello Spiseddai, lungo il percorso delle tre botti contenenti le tre differenti annate di produzione (2007, 2014, 2017); gustare lo street food di qualità preparato con prodotti di eccellenza da Antica Dimora del Gruccione, Cucina.eat, Lucitta Street, Pasta Fresca da Peppe, appassionarsi alla musica blues del grande Francesco Piu accompagnato dal batterista Giovanni Gaias, della nuova promessa del blues isolano Andrea Cubeddu e dei talenti locali Bluesbreakers. Ma non è finita qui: nello spazio culturale della rivista Antas Alessandra Ghiani dialogherà con lo scrittore Eliano Cau, accompagnati da Su Cuncordu Aidos di Santu Lussurgiu.

GLI OSPITI DI SPISEDDADURA 2017

FRANCESCO PIU FEAT GIOVANNI GAIAS
Una miscela esplosiva di blues, funky e soul in chiave acustica: questa la formula del sound di Francesco Piu. Accompagnando la propria voce con strumenti quali chitarra acustica, dobro, weissenborn, banjo, lap steel e armonica, Francesco Piu negli ultimi anni si è ritagliato uno spazio di rilievo nel panorama del blues italiano ed internazionale. Dai palchi di tutta Europa (compreso il parlamento europeo di Bruxelles) fino agli Stati Uniti e al Canada: Never ending Tour, nella miglior tradizione della musica blues. Francesco Piu arriva a Santu Lussurgiu in una inedita formazione chitarra-batteria, accompagnato dal giovanissimo quanto talentuoso batterista Giovanni Gaias.

ANDREA CUBEDDU
Andrea Cubeddu è un giovanissimo cantautore blues del ’93 di origine sarda, che si muove fra i rigagnoli del Delta Blues, e gli gira intorno, con sicurezza, competenza e un fervore profano. Uno di quei bluesman che vive il Bues nella maniera più autentica e viscerale e lo suona con intensa passione, esibendosi con la sua chitarra e con la sua voce ovunque possa farlo. Il 13 maggio esce il suo primo album, Jumpin’ Up And Down, una raccolta di 12 brani autografi, un viaggio tra episodi di vita quotidiana e storie di un’antica terra, la Barbagia, il cuore della Sardegna.

BLUESBREAKERS
Un nome, una storia! Ispirati al rock/blues degli anni ’70, si immedesimiamo in quello che Johnn Mayall e Eric Clapton scrissero per lasciarlo nella nostra storia, un genere musicale che non ha confini. I Bluesbreakers sono Gianni Pireddu alla chitarra e voce, Rob Simmond al basso e Sandro Sanna alla batteria.

ANGOLO CULTURALE ANTAS
Luce e ombra, due luoghi dell’anima, due aspetti dell’essere umano. Da questa dualità prende vita la storia di Giovanni Battista Varallo e Benedetto Loy, due gesuiti impegnati in una missione popolare in mezzo agli ultimi. Un viaggio accorato ma colmo di speranza tra le vite minime del Settecento sardo, talune spezzate da dolori incontenibili, altre segnate da nefandezze. Lungo tutta la storia aleggia la presenza di “una donna più cupa di tutti, ‘Quella’”, un personaggio ineffabile, quasi un simbolo del male assoluto che i due gesuiti combattono con strenua determinazione. Alessandra Ghiani dialogherà con Eliano Cau. L’intervista sarà intervallata da alcuni brani eseguiti da Su Cuncordu Aidos di Santu Lussurgiu.

LO STREET FOOD DI SPISEDDADURA 2017

ANTICA DIMORA DEL GRUCCIONE
La “Antica Dimora del Gruccione” è operativa dal 2002 come albergo diffuso, tipologia ricettiva che, nata per la tutela delle specificità abitative esistenti, offre agli ospiti ristorazione e camere dislocate in più stabili. Realizzato, nel suo edificio principale, in una casa patrizia del XVIII secolo, l’albergo ben esprime questa particolare modalità del sostare, che la gestione, curata ancora oggi dalla proprietà originaria, ritiene debba inoltre trovare la sua coerente applicazione anche nell’offerta di un “mangiare” esclusivamente fondato sui prodotti delle piccole aziende sarde dell’agro alimentare di eccellenza e, ove mancanti, sui prodotti del commercio equo solidale. Segnalata nelle più autorevoli Guide nazionali e internazionali la “Antica Dimora del Gruccione” ha ricevuto numerosi riconoscimenti per promuovere in Sardegna un turismo di conoscenza “sostenibile” e“integrato” nel territorio, per il rispetto della persona, della biodiversità e dell’ecosistema.

CUCINA.EAT
Negozio, gastronomia, bistrot, luogo di incontri, degustazioni e tanto altro. Cucina.eat nasce nel 2013 a Cagliari, in piazza Galilei con l’idea di mettere la cultura gastronomica al centro di tutto. A partire dalla cucina, un’isola collocata la centro dello spazio con intorno un bancone a sua volta avvolto da scaffali colmi di vini, libri, conserve, arredo tavola, pasta, sughi e tutto ciò che in qualche modo si lega alla gastronomia. Da Cucina.eat si può venire per un semplice caffè, per un aperitivo, per un acquisto, per mangiare a pranzo e a cena o per fare un acquisto. In più ogni settimana viene organizzato un evento: degli incontri che vanno dalle degustazioni di vini e birre alle presentazioni di libri. Insomma, ce n’è per tutti i gusti.

LUCITTA STREET FOOD
Lucitta street food è un Food Truck, il primo in Sardegna che dal 2015, porta in strada tutta la filosofia che anima il suo Ristorante, la Chef Clelia Bandini del Ristorante Liucitta ad Arbatax, propone anche per il suo Food Truck una cucina di qualita’ alla portata di tutti .Lucitta Street food nasce per portare in giro per tutta la Sardegna e non solo le eccellenze gastronomiche del territorio Ogliastrino…Potrai trovare,in base al pescato e al periodo, Frittura del golfo di Arbatax, pesce spada dei nostri mari, tonno del mediterraneo, hamburger di pecora, panini di maialino allevato in montagna, sebadas,sorbetti agli agrumi fatti in casa, e tanto altro ancora.

PASTA FRESCA DA PEPPE
Al suo esordio una nuova attività tramatzese, nata dalla grande esperienza dello Chef Virgilio, produce pasta fesca ispirandosi alla tradizione ma senza dimenticare di innovarsi e sperimentare, come accade nel caso delle sebadas alla Vernaccia di Oristano.

23584829_10214338243878854_1252564315_n

SPISEDDADURA 2017 | XI EDIZIONE
SABATO 2 DICEMBRE 2017
Dalle 18:00 alle 24:00
FAMIGLIA ORRO, Via Verdi, Tramatza (OR)

Spillatura della Vernaccia di Oristano
Street Food: Antica Dimora del Gruccione, Cucina.eat, Lucitta

SPISEDDADURA IN BLUES 
Francesco Piu feat Giovanni Gaias
Andrea Cubeddu
Bluesbreakers

Angolo Culturale Antas / Selezioni musicali Talk About Records
INGRESSO AL CONCERTO / VISITA AZIENDA: Gratuito

INFO DETTAGLIATE: https://goo.gl/1xCzLp
info@famigliaorro.it | 347 7526617

 

Annunci

CAPODANNO BLUES A SANTU LUSSURGIU

Capodanno_header

L’amministrazione comunale di Santu Lussurgiu, in collaborazione con Talk About Records, l’associazione culturale Mastakkkia e la Pro Loco, vi invita a passare la notte di capodanno nel centro del Montiferru, accompagnati dalla buona musica e dal buon cibo. Giovedì 31 dicembre vi aspettiamo in piazza mercato alle 19:30, per un aperitivo / degustazione di prodotti locali, accompagnato dal live del bluesman barbaricino River of Gennargentu. Dalle 21:00 sarà invece possibile gustare i piatti tipici del territorio, sapientemente cucinati dall’associazione Mastakkkia e disponibili a prezzi popolari per l’intera durata della manifestazione. Alle 21:30 il rapper sulcitano Donnie aprirà le danze degli spettacoli serali, che culmineranno con il concerto del famoso artista isolano Francesco Piu, talento del blues riconosciuto a livello internazionale, per l’occasione accompagnato dal batterista Giovanni Gaias. A seguire, balli in piazza per cominciare il 2016 nel migliore dei modi.

Un’importante occasione per stare insieme, un momento di socialità in cui ascoltare ottima musica, godere delle specialità culinarie del territorio e brindare al nuovo anno in compagnia. Vi aspettiamo a Santu Lussurgiu.

CAPODANNO BLUES A SANTU LUSSURGIU
19:30 |  Aperitivo / Degustazione | River of Gennargentu
Dalle 21:00 | Cena a base di prodotti locali
21:30 | Francesco Piu feat. Giovanni Gaias in concerto
Opener | Donnie
A seguire | Dj Set/Balli in piazza

Giovedi 31 dicembre 2015 | Piazza Mercato, Santu Lussurgiu (OR)
Prenotazioni: 3202661556 (Stefania), 3293249188 (Diego)

FRANCESCO PIU feat. Giovanni Gaias
Una miscela esplosiva di blues, funky e soul in chiave acustica: questa la formula del sound di Francesco Piu. Accompagnando la propria voce con strumenti quali chitarra acustica, dobro, weissenborn, banjo, lap steel e armonica, Francesco Piu negli ultimi anni si è ritagliato uno spazio di rilievo nel panorama del blues italiano ed internazionale. Dai palchi di tutta Europa (compreso il parlamento europeo di Bruxelles) fino agli Stati Uniti e al Canada: Never ending Tour, nella miglior tradizione della musica blues. Francesco Piu arriva a Santu Lussurgiu in una inedita formazione chitarra-batteria, accompagnato dal giovanissimo quanto talentuoso batterista Giovanni Gaias.

 DONNIE
Donnie, alias Donato Cherchi, classe 1990. Influenzato dalla musica folk americana, dal rap e dalla musica italiana, cerca di unire tutte le sue esperienze in una musica da lui stesso definita “Blues- Rap”. Esordisce con “L’Alligatore Mixtape”, targato Talk About Records (2012). Nel 2013 pubblica “Man In Blaq”, EP indipendente. Alla fine dello stesso anno, esce “Musica Che Ha Sete” per Unlimited Platform (sotto- etichetta di Unlimited Platform). Nel 2015 invece il suo secondo capitolo licenziato da Talk About Records, “Donniebegood”.

RIVER OF GENNARGENTU
La musica di River of Gennargentu sembra arrivare direttamente dalle Hills più remote del Mississippi. Il suono è cupo, meditativo, oscuro: gli elementi del country blues sono mescolati in un blend personale, subito riconoscibile. Messo in standby il duo punk-blues dei Black Lodge Juke Joint, River Of Gennargentu ritorna alle sorgenti del blues, esordendo con un EP dalle sonorità scarne, istintive ed ancestrali.

CAPODANNO-01