DON LEONE – WELCOME TO SOUTH WEST

banner

Anticipato dal video del primo brano del disco Be my Woman (diretto da Alessandro Corgiolu), “Welcome to South West” è il primo disco di DON LEONE, un duo raw blues composto da Donato Cherchi e Matteo Leone. Si sono incontrati nella loro terra, il Sud Ovest dell’Isola di Sardegna, ed hanno deciso di unire lo storytelling Rap Blues di Donnie (già uscito per Talk About con L’Alligatore Mixtape e Donniebegood) allo stile Delta Blues che da tempo contraddistingue la carriera del polistrumentista Matteo Leone (già con Snake Platform, Carovana Folk, Redneck Riders). Chitarre slide, voci rauche e battiti di mani per tenere il tempo. Viaggiano di città in città per far sentire il suono delle strade di campagna del Sulcis, che sono piene di incroci, come quelle paludose delle storie del blues.

Il 18 gennaio 2016 la collana DIY BLUES EP di Talk About Records, dopo i grandi risultati di River of Gennargentu, DD&A e Sunsweet Blues Revenge, aggiunge un altro importante tassello al Blues Made in Sardinia, fatto da musicisti giovani, contraddistinti da uno stile nuovo, schietto, originale. Programmato in 150 Copie fatte in casa, come vuole la miglior tradizione DO IT YOURSELF, “Welcome to South West” vi da il benvenuto in un Sulcis polveroso dove i dettami del Down Home Blues servono a rimescolare e stravolgere brani presi direttamente dall’American SongBook e dalle Prison Songs raccolte da Alan Lomax (Be my Woman, Black Mountain, Oh, Mary), messi accanto a rivisitazioni (vere e proprie riscritture) di classici appartenenti ad altri ambienti musicali, dagli Iron Maiden (The Number of the Beasti) a Drake (Hotline Bling).

cover_cd
STREAMING | LIMITED EDITION CD
DON LEONE – Welcome to South West

Donnie – Desperate Vocals
Leone – Guitar, Dobro, Drums, Piano, Vocals

Recorded and Mixed by Luca Fresu at Diapason Reconding Studio.
Mastered by Roberto Mascia.

VULCANI WINTER | 20 dicembre 2014

prova vett o

Dal cuore del Montiferru, nell’entroterra della provincia di Oristano, arriva Vulcani. Il nuovo importante appuntamento con la musica blues firmato Talk About Records che nel corso dell’estate 2014 ha ottenuto un grandissimo successo di pubblico e critica, ospitando quattro concerti di affermati musicisti blues e folk come Paolo Bonfanti, Blues against Youth, Francesco Piu, River of Gennargentu. Vulcani torna ora a dicembre 2014, in una inedita edizione invernale costituita da una singola data in programma, sabato 20 dicembre, a Santu Lussurgiu. Il teatro del festival sarà sempre l’affascinante contesto della Antica Dimora del Gruccione che in questa occasione ospiterà il concerto nell’accogliente sala interna. Per questo, il numero dei partecipanti al concerto sarà limitato alle cinquanta persone. Il filo conduttore di un festival intimo, che pone musicisti e pubblico faccia a faccia, in un clima di condivisione totale e che fa di ogni concerto un evento speciale, sarà invece, come sempre, la musica blues.

 20 Dicembre 2014 | Lisa Mills (USA)

Raggiungere un successo planetario all’età di cinquant’anni non è cosa da tutti; è ancora difficile in una società fast-food dove tutto deve essere artefatto, dove l’apparenza è più importante della sostanza e dove lo stesso music-business bada più alla creazione di fenomeni fatti per essere consumati e bruciati nel brevissimo periodo. Eppure il melange di blues, gospel, country e rock&roll di Lisa Mills è sempre stato apprezzato da addetti ai lavori e dal pubblico dei festival americani ed europei, ma non era, fino a pochi anni fa, riuscito a emergere fra le decine di proposte che bazzicano i festival estivi dedicati al blues e alle musiche americane. L’inaspettato successo dell’ultimo disco Tempered in Fire, il primo registrato in Europa, ha innalzato esponenzialmente la fama dell’artista di Mobile-Alabama, ma nativa del Mississippi (ci tiene a precisarlo), dalle due sponde dell’Atlantico, con l’invito a tutti i più importanti Festival europei (Regno Unito, Francia, Spagna, Svizzera) e la rivelazione di un’ artista elegante e raffinata ma, allo stesso tempo ruvida e graffiante. L’album è stato votato fra i primi 10 dischi dell’anno da tutte le riviste specializzate e il nome della Mills è diventato improvvisamente un “must” per appassionati, direttori di festival e giornalisti musicali. Sola, accompagnata dalla sua chitarra semi-acustica (talvolta in duo con il contrabbassista Ian Jennings), Lisa è in grado di spaziare dalla ballad più composta allo shuffle o al Rock’n’Roll più scatenato con la voce che ha i toni dell’angelico e dell’indiavolato. Uno dei più puri talenti della scena blues-Americana degli ultimi vent’anni, la Mills ha nell’esibizione live la sua “cifra” più marcata: un concerto vario, accattivante e adatto a tutti, non solo per addetti ai lavori o per un pubblico già educato. http://lisamills.com

 Vulcani | Lisa Mills

20 dicembre 2014, Ore 20:00

Antica dimora del Gruccione – Santu Lussurgiu

COSTO – 25,00 € a persona

Ingresso + Mangi e bevi

(Street food/finger food + 1 consumazione)

PRENOTAZIONI – 50 posti limitati

Tel: 0783 552035

Mail: info@anticadimora.com

Vulcani è una produzione artistica di Talk About Records

Talk About è un’etichetta indipendente nata in Sardegna nel 2008. In questi anni si occupata della pubblicazione di dischi di musica rock’n’roll e blues, producendo al tempo stesso artisti dai più dissimili ambienti musicali, dal punk rock al rap, con particolare riguardo alla promozione di tante realtà provenienti dalla Sardegna. In parallelo, è impegnata nella realizzazione di eventi musicali di vario genere, dalla creazione e produzione di festival, alla lavorazione di tour nazionali ed europei per band come King Howl, Limestone Whale, Rekkiabilly, The Giannies. Hanno parlato delle produzioni Talk About le redazioni di La Repubblica, XL, Rockit, Il Manifesto, Radio 1 Rai, Rock Hard, Buscadero, Rockit, Moby Dick Radio 2, Soda Shop (USA), Cosmic Lava (GER), Rock Times (GER), Stoner Rock GR (GRE), Musiczine (FR) e tanti altri.

 Direttore Artistico | Diego Pani

Mail: diegopani11@gmail.com

Cell: 3477616672

 Vulcani è promosso dalla “Antica Dimora del Gruccione”

La “Antica Dimora del Gruccione” è operativa dal 2002 come albergo diffuso, tipologia ricettiva che, nata per la tutela delle specificità abitative esistenti, offre agli ospiti ristorazione e camere dislocate in più stabili. Realizzato, nel suo edificio principale, in una casa patrizia del XVIII secolo, l’albergo ben esprime questa particolare modalità del sostare, che la gestione, curata ancora oggi dalla proprietà originaria, ritiene debba inoltre trovare la sua coerente applicazione anche nell’offerta di un “mangiare” esclusivamente fondato sui prodotti delle piccole aziende sarde dell’agro alimentare di eccellenza e, ove mancanti, sui prodotti del commercio equo solidale. Segnalata nelle più autorevoli Guide nazionali e internazionali la “Antica Dimora del Gruccione” ha ricevuto numerosi riconoscimenti per promuovere in Sardegna un turismo di conoscenza “sostenibile” e “integrato” nel territorio, per il rispetto della persona, della biodiversità e dell’ecosistema.

 Operating Manager | Lucilla Speciale

Mail: info@anticadimora.com

Cell: 3406401356